Keep In Touch 2010 – Torneo Internazionale di Touch a Modena /2

Si è svolto Sabato 17 Aprile il primo Torneo Internazionale di Touch della città di Modena.

È stata una grande giornata di sport, alla quale il ModenaTouch credo sia riuscita nell’intento di affiancare la giusta dose di divertimento e goliardia.
Hanno partecipato all’evento: Brianza Toucherz (MB), Butaneuro (PD), Dragoni (MI), Orange Belluno, Mastini (MI), SMH Blues (Grenoble), Le Giardiniere (Mix Rovigo e Modena Rugby Femminile), una selezione Nazionale TRI ed i padroni di casa di Modena.
9 squadre che hanno dato luce e lustro ad un torneo coperto di nubi (metereologiche) e pioggia.

La classifica finale è stata la seguente:
1a SMH Blues
2a Selezione Nazionale TRI
3a Brianza Toucherz

4a Le Giardiniere
5a ModenaTouch
6a Orange Belluno
7a Butaneuro
8a Mastini
9a Dragoni

Complimenti ai vincitori, Grenoble, per l’ottimo torneo disputato e un sentito ringraziamento ai francesi va per la cortesia con la quale hanno aiutato durante il torneo prestando i propri giocatori all’organizzazione per la mancanza, dell’ultim’ora, di arbitri. Il vulcano islandese ha colpito anche noi.

Buona prova della selezione Nazionale TRI, seconda, e di Brianza, vincitrice per altro del trofeo “LA COPPA” alla sua prima edizione.

ModenaTouch si classifica 4a grazie alla miglior differenza mete rispetto agli Orange, la squadra Bellunese è apparsa comunque in ottima forma e molto affiatata, sono avvisate le concorrenti al 2° Campionato Italiano.

Molto bene il mix Rovigo e Modena Rugby femminile, assieme per la prima volta ha saputo giocare con tecnica ed intensità.

ModenaTouch ringrazia per la collaborazione ed il patrocinio il Comune di Modena, UISP appoggio organizzativo e logistico, il Modena Rugby per l’organizzazione ai campi, l’aiuto e la disponibilità lungo l’intera giornata e settimana precedente il torneo.

Speriamo di poter ripetere in futuro una esperienza simile su un campo perfetto come quello che abbiamo trovato provando ogni volta a migliorare organizzazione e… condizioni del tempo, perché no!

Comments are closed.